Contabilità generale (Gr.1)

  • Completa gestione della contabilità in euro ed in qualsiasi valuta estera, con gestione dei cambi storici ed applicazione automatica dei rapporti di cambio
  • Gestione facilitata delle scritture contabili ripetitive o complesse anche a mezzo di "strutture contabili" di Prima Nota
  • Bilanci tradizionali o Cee o riclassificati gestionali interni. Indici di bilancio. Trasposizione automatica dei bilancio su altre piattaforme per elaborazioni ulteriori.
  • Possibilità di ripartire automaticamente le poste contabili su centri di costo aziendali
  • Gestione del doppio esercizio anche per esercizi non coincidenti con l'anno solare
  • Gestione facilitata del saldaconto a partite aperte, con rilevazione automatica di abbuoni e differenze cambio
  • Gestione automatica delle operazioni di chiusura e di riapertura d'esercizio
  • Intera gestione delle scritture extracontabili con possibilità di bilanci e interrogazioni extracontabili e conversione automatica sulla contabilità effettiva
  • Possibilità di interrogare e di stampare la situazione contabile in vari formati
  • Doppia contabilità automatica in euro e valuta straniera
  • Completa integrazione automatica con la gestione cespiti con rilevazioni automatiche di minus-plusvalenze e storni fondi durante i processi di alienazione beni e creazione automatica delle scritture di ammortamento ed accantonamento su fondi, in fase di ammortamento beni
  • Rilevazione automatica dei ratei e risconti
  • Completa integrazione con la gestione automatica delle ritenute in fase di pagamento di professionisti, agenti ecc

Contabilità IVA (Gr.1)

  • Registrazione facilitata dei documenti Iva con possibilità  di codifica di clienti, fornitori, codici iva, condizioni di pagamento e ogni altra necessità  direttamente dall' interno del documento.
  • Gestione della Iva in sospensione sia in acquisti che nelle vendite.
  • Calcolo automatico della liquidazione periodica
  • Completa integrazione con nuova normativa che prevede la possibilità  di utilizzare l'eventuale credito IVA per diminuire o stornare altri debiti verso lo Stato, la Regione o il Comune
  • La stampa dei registri IVA non pone vincoli per altre elaborazioni gestionali a parte il blocco della variazione e dell'annullamento di operazioni stampate e l'immissione di operazioni con data antecedente l'ultima stampa
  • Gestione automatica dell' import-export, degli acquisti CEE, delle autofatture, del reverse Charge, delle bolle doganali
  • Gestione del registro riepilogativo
  • Completa integrazione automatica con la gestione cespiti sia in fase di acquisto sia in fase di alienazione del cespite per vendita, con rilevazioni automatiche di minus-plusvalenze e storni fondi

Contabilità finanziaria (Gr.1)

  • Completa visibilità  dello scaduto, del fuori fido, della presenza di insoluti, della esposizione per effetti.a scadere
  • Molteplici interrogazioni e stampe di scadenzari di pagamento in vari formati con possibilità  di scelta dell'ordinamento
  • Proiezioni finanziarie con automatica simulazione dei flussi finanziari conseguenti anche alla conversione degli attuali ordini o delle attuali movimentazioni di magazzino in future fatture, attualmente ancora inesistenti
  • Attivazione della gestione partite aperte a livello di conto
  • Gestione del saldaconto a livello di singoli clienti/fornitori o altro soggetto, con due diverse modalità  di individuazione delle partite da chiudere:
    • Visualizzazione dell'elenco delle partite aperte e selezione da parte dell'operatore
    • Digitazione dell'importo da contabilizzare e del periodo di riferimento con selezione automatica delle partite da chiudere
  • Determinazione e gestione automatica, con la funzione di "saldaconto", degli importi di abbuoni attivi/passivi o delle differenze cambi per i clienti/fornitori esteri
  • Selezione manuale o automatica delle rate da saldare, in caso di incassi/pagamenti frazionati
  • Stampa estratto conto in vari formati con inserimento di testi predefiniti dall'operatore
  • Possibilità  di attivazione di procedura automatica per i solleciti di pagamento a mezzo email

Cespiti (Gr.2)

  • Calcolo degli ammortamenti con automatica creazione delle conseguenti scritture contabili di rilevazione quote e accontanamenti sui fondi
  • Gestione di ammortamenti fiscali ma anche gestionali, questi ultimi per finalità  di contabilità  industriale
  • Caricamento dei cespiti anche in forma contestuale alla registrazione del documento di acquisto
  • Ampia scelta di interrogazioni e stampe, con dettaglio sul singolo cespite ma nache in forma riepilogata sul cespite di riferimento
  • Calcolo automatico delle imposte differite conseguenti alla esecuzione di ammortamenti anticipati.
  • Completa integrazione con i programmi di registrazione documenti di acquisto e vendita, con automatica rilevazione della acquisizione cespite o della sua alienazione con rilevazioni automatiche di minus-plusvalenze, storni fondi, riassorbimento di quote imposte differite ecc
  • Gestione sincronizzata con scritture extracontabili
  • Stampa di prova e definitiva del registro dei beni ammortizzabili
  • Interrogazioni e stampe della situazione cespiti sintetica o per categoria

Ritenute (Gr.2)

  • Tenuta della anagrafica dei soggetti a ritenute, con possibilità  di preimpostazione dei conti da gestire, delle aliquote e delle percentuali di imponibile su cui applicare la ritenuta
  • Richiamo automatico della gestione ritenute in fase di caricamento di un pagamento ad un fornitore soggetto a ritenute, e calcolo automatico con rilevazione e memorizzazione della quota da versare all' Erario.
  • Stampa certificati di versamento
  • Stampa di situazioni dei conti individuali
  • Riepilogo dei versamenti mensili
  • Stampa dati per la compilazione del 770

Intrastat doganali (Gr.1)

  • Generazione deli elenchi INTRA di beni, come da Direttiva comunitaria 2006/112/CE e successive modifiche. Gli elenchi potranno essere stampati su modello ministeriale oppure memorizzati su file per l' invio telematico (obbligatorio a partire dal 2010) .
  • Possibilità  di gestire gli elenchi mensili, trimestrali o annuali.
  • Liste di controllo cartacee separate per acquisti e cessioni.
  • Possibilità  di estrazione automatica dei dati elenchi partendo dalle fatture di cessioni e di acquisti, registrate con i programmi del modulo contabilità .
  • Gestione automatica della sezione 2 relativa alle rettifiche a periodi precedenti (cessioni o acquisti)
  • Tabella delle nomenclature combinate.
  • Possibilità  di gestire l' unità  di misura supplementare di ogni nomenclatura.
  • Possibilità  di indicare in anagrafica articoli la nomenclatura combinata, la massa netta unitaria e l' eventuale coefficiente di trasformazione per l' unità  supplementare.
  • Possibilità  di indicare nell' anagrafica cliente/fornitore la condizione consegna ed un coefficiente correttivo per il calcolo del valore statistico.
  • Possibilità  di assegnare la medesima nomenclatura combinata a tutte le fatture, oppure di reperirla dall' anagrafica articoli.
  • Reperimento della massa netta dalle fatture oppure dai pesi indicati in anagrafica articolo.
  • Possibilità  di creare manualmente gli elenchi oppure di variare ogni singolo dato generato in automatico (codice iva comunitario, codice paese, ammontare operazioni, natura transazione, nomenclatura combinata, massa netta, valore statistico, condizione di consegna, modo trasporto, paese di destinazione, paese origine)

Ordini clienti (Gr.2)

  • Possibilità  di gestire Offerte ai clienti, automaticamente riconosciute dal sistema come prive di impatto sulle dinamiche del magazzino e sugli impegni effettivi in MRP. Le offerte potranno poi essere convertite automaticamente in ordini effettivi con un solo tasto.
  • Definizione in testata ordine delle condizioni di vendita, del luogo di consegna e delle modalità  di trasporto ecc derivate dall'anagrafica cliente, con possibilità  di variazione ed attribuzione allo specifico ordine.
  • Visualizzazione e aggiornamento del progressivo di impegnato da cliente per ciascun articolo
  • Possibilità  di memorizzare ordini senza la codifica di articoli, o di procedere alle codifiche mancanti (cliente, articolo o altre) direttamente in fase di caricamento o di utilizzare lettori di bar-code per l' inserimento merce in ordine
  • Possibilità  di modifica automatica della data di consegna in base alla giacenza dell'articolo in magazzino, al netto degli ordini clienti, e al tempo di approvvigionamento
  • Possibilità  di invio automatico della stampa d'ordine via mail o via fax (automatico da sistema Power IBM)
  • Stampa liste degli ordini (complessivi o da evadere) in svariate modalità , stampe di scadenzari di consegna, proiezioni del portafoglio ordini sull' impegnato delgli articoli.
  • Visualizzazione degli ordini per articolo o per cliente con opzioni di definizione del periodo in esame e dei dati da visualizzare, e con la possibilità  di utilizzare per le interrogazioni i riferimenti o la codifica utilizzata dai propri clienti in alternativa alla propria.
  • Varie possibilità  di variazione rapida degli elementi costituenti gli ordini (quantità , date, condizioni economiche ecc), o di annullare gli ordini in maniera molto rapida e semplice
  • Procedure di valorizzazione ordini in portafoglio
  • Possibilità  di eseguire proiezioni economiche del portafoglio ordini sui flussi finanziari della azienda, ad integrazione dei dati contabili
  • Completa gestione MRP I in tempo reale con analisi dei fabbisogni sulla base degli impegni futuri incrociati con le risultanze del magazzino e le previsioni di reintegro scorte
  • Analisi delle performance di evasione delle consegne per studiarne l' efficienza e per evidenziare eventuali carenze nel servizio ai clienti
  • Disponibili procedure di caricamento facilitato e variazione veloce degli ordini
  • Completa gestione degli ordini aperti a programma particolarmente diffusi nel mondo dell' automotive o della grande industria in genere, con gestione in continuo dei progressivi dell' ordinato e del consegnato.
  • Estrema ricchezza di funzioni nella scelta delle politiche commerciali, con gestione di campagne promozionali, campagne a punti, listini standard o speciali, con possibilità  di scegliere le priorità  gerarchiche di applicazione di listini o sconti.
  • Possibilità  di classificazione e gestione differenziata per ordini urgenti, sospesi, con evasione completa ecc
  • Con la attivazione delle procedure di Piano di spedizione, l' evasione delle consegne e la predisposizione delle liste di picking può procedere automaticamente, con la conseguente variazione dello stato dell' ordine e sua classificazione come in fase di prelievo. Tale caratteristica viene totalmente gestita dal sistema e viene evidenziata nelle varie interrogazioni e liste

Logistica Odette (Gr.4)

  • Possibilità  di gestire i clienti caricati a sistema ed i loro diversi stabilimenti come Enti (esempio Fiat ed Iveco) dai quali ricevere ed ai quali inviare i flussi di dati tipici del mondo automotive secondo lo standard internazione Odette.
  • Gestione tabelle di trascodifica per i codici articolo, i codici iva, le condizioni pagamento ed altro, necessarie per poter correttamente tradurre i flussi ricevuti dagli Enti e poter generare quelli da inviare verso l' esterno, nel pieno rispetto delle specifiche di interscambio internazionali.
  • Ricezione dei flussi LISTINI Odette inviati dagli Enti codificati , con automatica conversione in listini per Cliente/Articolo, utilizzati dai programmi delle vendite.
  • Ricezione dei flussi ORDINI Odette inviati dagli Enti codificati e automatica conversione in ordini clienti inseriti direttamente dal sistema in Portafoglio ordini senza necessità  di alcuna digitazione, con la possibilità  di tenere separate le consegne esecutive da quelle previsive. Possibilità  di gestire i raffronti tra le previsioni di ordine indicate nel periodo precedente rispetto all' attuale appena pervenuto per rilevarne gli scostamenti.
  • Invio automatico dei flussi BOLLE Odette relativi alla spedizione delle merci verso gli enti codificati. L' invio può avvenire sia automaticamente all' atto dell' emissione del documento sia attraverso una procedura dedicata lanciabile dall' utente.
  • Ricezione dei flussi BOLLE Odette relativi al flusso di c/to deposito presso gli Enti codificati ed automatica conversione in bolle di vendita e di scarico del materiale presente presso i depositi.
  • Ricezione dei flussi GIACENZE Odette inviati dagli Enti codificati, con automatica acquisizione delle giacenze in c.to deposito e confronto con quelle risultanti a sistema.
  • Elaborazione dei dati generati dall' emissione delle fatture e preparazione del flusso FATTURE Odette da inviare agli Enti codificati.
  • Elaborazione dei flussi di AUTOFATTURAZIONE Odette con raffronto automatico tra i flussi ricevuti ed i dati presenti a sistema. Generazione automatica dei documenti di vendita a sistema a fronte dei flussi ricevuti.

Logistica Euritmo (Gr.4)

  • Possibilità  di gestire i clienti caricati a sistema come punti di vendita ai quali inviare documenti secondo lo standard Euritmo. Possibilità  di gestire per un solo cliente pi๠punti di vendita separati.
  • Gestione tabelle di trascodifica per i codici articolo, i codici iva, le condizioni pagamento ed altro, necessarie per poter correttamente tradurre i flussi ricevuti dagli Enti e poter generare quelli da inviare verso l' esterno, nel pieno rispetto delle specifiche di interscambio internazionali.
  • Ricezione dei flussi ORDINI Euritmo con generazione automatica degli ordini a sistema.
  • Generazione automatica dei flussi FATTURE Euritmo a partire dai documenti emessi a sistema.

Spedizioni (Gr.1)

  • Gestione di pi๠numerazioni di ddt progressive nell'anno, e di parametrizzazione delle funzioni specifiche che ogni specifico tipo di ddt deve assolvere, con automatismi specificamente creati per consegne in conto lavorazione, c/deposito, conto visione, ecc.
  • Possibile automatismo per la gestione dell' aggancio ed evasione degli ordini in portafoglio, per una pi๠rapida esecuzione del lavoro. Facoltà  di evadere gli ordini utilizzando la codifica del cliente in alternativa alla propria
  • Emissione ddt utilizzando per l'intestazione l'anagrafica di un cliente o quella di un fornitore (ddt di reso e di c/lavoro)
  • Definizione in testata del ddt delle condizioni di vendita, dei listini e sconti da applicare, del luogo di consegna o delle modalità  di trasporto derivandole direttamente dalla testaa dell' ordine in evasione, con possibilità  di variarle
  • Flessibilità  nella creazione di Ddt anche in assenza di un ordine da evadere o in assenza di codifica per l' articolo
  • Bollettazione rapida possibile con le funzioni di compilazione tramite lettori di bar-code.
  • Derivazione totale o parziale di un ddt dall'evasione di uno o pi๠ordini
  • Possibilità  di creazione velocizzata con esplosione in dettaglio di articoli costituenti kit o distinte di composizione
  • Possibilità  di funzionalità  multiple associate ad una unica digitazione: ad esempio con la consegna ad un cliente di un prodotto da noi lavorato in conto lavorazione, il prodotto viene scaricato dal magazzino e per esso viene attivata la fatturazione mentre i suoi componenti vengono automaticamente riconosciuti dal sistema e automaticamente scalati dalle schede di conto lavoro interno ed ovviamente esclusi dalla fatturazione. Oppure il trasferimento di una merce da un deposito all' altro provvede automaticamente al carico su quello di destinazione e allo scarico su quello di partenza, con la digitazione di una sola riga
  • Possibilità  di gestire i colli a rendere con automatico riconoscimento, esclusione dalla fatturazione, e automatica transazione sull' archivio dei materiali a rendere
  • Ampie possibilità  di ricerca, interrogazione e ristampa dei ddt, a partire dal cliente, dal tipo, dalla data, dai codici contenuti ecc, con liste in diverse forme di dettaglio e di ordinamento
  • Procedure di valorizzazione dei ddt ancora da fatturare e possibilità  di eseguire proiezioni economiche simulando l' impatto delle consegne sui flussi finanziari della azienda, ad integrazione dei dati contabili già  consolidati
  • Con la attivazione delle procedure del Piano di Spedizione, la azienda utilizzatrice può migliorare straordinariamente la propria velocità  ed efficienza in termini di consegne. Il Piano di Spedizione genera prebolle pronte per essere confermate e automaticamente far passare il materiale dallo stato di in spedizione allo stato di scaricato da giacenza per consegna

Piano di spedizione (Gr.4)

  • Il software Vela mette a disposizione una suite di automatismi per la razionalizzazione e la Pianificazione computerizzata delle consegne, denominata "Piano di Spedizione", il cui uso consente alla azienda utilizzatrice enormi risparmi di tempo e un sorprendente miglioramento dell' efficienza. Con essa è il computer stesso a suggerire e a predisporre le consegne con tanto di creazione automatica di prebolle che, se confermate, potranno dare origine in automatico alla emissione dei documenti di consegna.
  • Creazione automatizzata delle proposte di consegna da ordini. In tal caso il piano di spedizione può essere generato a partire dal portafoglio ordini clienti o ordini di produzione, ove il computer stesso provvederà  a tener conto delle priorità  dovute ad urgenze o altri termini vincolanti memorizzate sugli ordini, oltre che naturalmente delle disponibilità  di magazzino.
  • Creazione automatizzata delle proposte di consegna da ubicazioni. In questa modalità  il piano di spedizione procede con meccanismi logici ove una parte preminente lo giocano le giacenze presenti nel magazzino a reticolo, ed in particolare le caratteristiche attribuite ai lotti stoccati, ove possono giocare un ruolo chiave le date di scadenze dei prodotti, o il tipo di imballo e la durata di tempo di permanenza a stock sin qui raggiunta o le logiche stesse di gerstione delle ubicazioni, con le necessità  di liberare celle solo parzialmente occupate o di sveltire i tempi di picking
  • Le proposte di consegna da ordini clienti modificano lo stato degli ordini, consentendone il trattamento in formas differenziata, poiché già in fase di picking, ed influendo sulle azioni possibili in termini di interrogazioni degli ordini e sulle azioni possibili in termini di variazioni ed annullamenti
  • Il Piano di spedizione può consentire la generazione automatiche di liste di picking, percorsi ottimizzati per il prelievo materiali, stampe automatiche di sovra colli ed etichette.
  • Il collegamento con le procedure Vela di gestione dei prelievi tramite Radiofrequenza consente la guida degli addetti al picking via terminalino portatile, ove sul visore compariranno in successione le diverse azioni da compiere, per ottenere la massima velocità  ed efficienza nel lavoro. La conferma stessa dell' avvenuto prelievo, ottenuto sempre tramite termina lino a radiofrequenza, con lettura del bar-code del prodotto, consentirà  la successiva automatica verifica delle prebolle preparate dal sistema e la immediata convertibilità  in bolle effettive, oppure, in caso di difformità  sulle giacenze effettive rilevate, una pi๠veloce sistemazione di eventuali errori nelle giacenzea stock.
  • La emissione del piano di spedizione e/o la conseguente conferma di picking tramite terminale fisso o radiofrequenza, consente l' eventuale automatico passaggio del materiale ad una fase successiva definita dall' utente, quale l' imballo o il controllo di qualità  ecc.
  • Preparazione delle spedizioni (imballo) con inserimento degli articoli tramite lettura barcode (opzionale).
  • Opportunità  di aggiungere del materiale, ordinato dal cliente e non ancora proposto, alle proposte in fase di imballo
  • Stampa packing list agganciabile alle liste di picking confermato
  • Generazione automatica delle bolle di vendite partendo dalle proposte tenendo conto delle modifiche effettuate alle quantità  e agli articoli nelle fasi di prelievo ed imballo
  • Analisi e controllo delle varie fasi (creazione proposta, prelievo, imballo e bollettazione)
  • Le proposte di consegna da ubicazioni consentono l'assegnazione della merce presente nelle ubicazioni direttamente ai clienti, con scelta opzionalmente gestibile a video secondo criteri soggettivi o non automatizzabili. Tale procedura è facilitata grazie a specilai maschere facilitate in cui è fornita la visualizzazione delle richieste clienti in una area laterale dello schermo. Dopo la procedura di assegnazione vengono create le proposte

Vendite e fatturazionee (Gr.1)

  • Tale gestione raggruppa tutti gli strumenti inerenti la applicazione dei prezzi alle vendite e pertanto tutte le logiche dei listini e della fatturazione. Difficile trovare in commercio un software gestionale che preveda una cosଠricca articolazione di listini standard e speciali.
    E'  infatti possibile caricare, oltre ad una decina di listini standard diversi, per ciascun articolo, una serie di ulteriori listini, detti speciali, definendo la priorità  di intervento che questi possono avere rispetto agli altri. Sui listini è cosi possibile introdurre discriminanti di prezzo in funzione della quantità  di merce, e date di applicabilità  per i prezzi. Tra i listini speciali pi๠utilizzati, quelli per campagne articolo, quelli per categoria cliente/articolo, quelli per Cliente/articolo ed altri ancora
  • Suddivisione e calcolo automatici delle rate di pagamento fino a 18 scadenze per la stessa fattura, con addebito dell'IVA proporzionalmente su ogni rata, e con la possibilità  ulteriore di differenziare le rate, nella stessa fattura, per tipologia (ad esempio, la stessa fattura può prevedere una prima rata come rimessa diretta e le restanti come Ri.Ba).
  • Gestione automatica degli slittamenti delle rate a giorni fissi, Definizione di scadenze a giorno fisso (es. fine mese). Per Riba o Rid o Lcr, ਠpossibile automatizzare a livello di cliente il salto automatico delle rate di fine mese per periodi particolari dell' allo (es Agosto o Dicembre) portando automaticamente le scadenze a un giorno prefissato del mese successivo a quello di naturale scadenza.
  • Possibilità  di definire a standard una percentuale di sconto sulla vendita, in base alla condizione di pagamento, due percentuali di sconto legate al cliente e sino a 3 percentuali di sconto in cascata a livello di singola riga. Come per i listini, anche per gli sconti esiste la possibilità  ulteriore di definire ulteriori sconti speciali, definendone inoltre le regole e le priorità  di applicazione. Tra questi, gli sconti con validità  temporale, quelli legati alla famiglia merceologica, agli scaglioni di quantità , alla categoria cliente ecc
  • La fatturazione Vela consente una completa gestione degli omaggi con e senza rivalsa dell'IVA
  • Sono gestite automaticamente spese di piede in fattura, per trasporti, incasso, imballo, assicurazione. Esiste poi la possibilità  di calcolo e addebito automatico di queste spese in base agli scaglioni di importo o in percentuale
  • La fatturazione in valuta estera è totalmente gestita con la contemporanea conversione in euro, in base ai dati di tassi di cambio storici, e la conseguente contabilizzazione sia in euro sia in valuta, per una doppia possibilità  di interrogazione contabile.
  • La fatturazione immediata ed accompagnatoria riassume tutte le necessità  di aggancio ed evasione diretta degli ordini e di gestione del magazzino.
  • La fatturazione Vela può articolarsi su diversi sezionali iva, gestisce la fatturazione pro-forma, i corrispettivi, la possibilità  di gestione parziale degli archivi per l' emissione di rimessi attivi sul magazzino m non sulla contabilità  generale ecc.
  • E'  consentita la numerazione automatica separata tra fatture, note di credito e note di debito
  • E'  possibile la variazione manuale delle scadenze dei pagamenti calcolate in automatico dal programma, all' atto stesso della emissione della fattura.
  • Definizione in testata della fattura delle condizioni di vendita, derivate dal cliente, con possibilità  di variarle
  • Visualizzazione dei totali della fattura prima della stampa, con possibilità  di variazione dell'IVA e delle scadenze
  • Inserimento righe di commento
  • Gestione dei registri delle vendite, dei corrispettivi, dei rimessi e delle fatture con IVA in sospeso e totale gestione ad essa conseguente
  • Definizione a livello di cliente e di singolo ddt del tipo di raggruppamento in fatturazione: un ddt per fattura o pi๠ddt per fattura o raggruppamenti differenziati per tipologia di servizio o consegna effettuati.
  • Stampa di prova con elenco dei ddt che verrebbero fatturati
  • Stampa di pi๠copie della fattura in base ad un numero programmato sul cliente
  • Creazione automatica di pi๠fatture se i ddt di cui si ਠrichiesta la fatturazione appartengono a clienti differenti, ad agenti differenti, sono stati emessi in valute diverse o su degli indirizzi di spedizioni diversi.
  • Possibilità , per alcuni settori particolari come ad esempio l' indotto Fiat, di applicare i prezzi sulla base dei listini in vigore al momento della fatturazione stessa
  • Possibilità  di attivare la gestione Bonus di fine anno, che consente il calcolo e la attribuzione di premi o sconti ai clienti, in relazione al raggiungimento di prefissati target di acquisto raggiunti

Agenti e provvigioni (Gr.1)

  • Opportunità  di immissione del codice agente nei documenti di vendita (ordini, ddt e fatture) con possibilità  di reperire in modalità  diverse le percentuali di provvigione da applicare alla vendita, in base ai seguenti criteri:
  • Provvigione legata all'articolo e al cliente
  • Provvigione di una campagna promozionale di vendita legata all'articolo e allo scaglione di quantità 
  • Provvigione legata al cliente
  • Provvigione legata alla categoria cliente e al cliente
  • Provvigione legata alla categoria cliente e all'articolo
  • Provvigione legata all'articolo
  • Provvigione legata allo sconto
  • Provvigione legata al listino di vendita
  • Provvigione legata all'agente
E'  inoltre possibile stabilire l' ordine gerarchico di priorità  di intervento per queste diverse casistiche
  • Opportunità  di variare la percentuale di provvigione reperita automaticamente dal programma durante il caricamento dell'articolo oppure, successivamente, dopo la memorizzazione della fattura
  • Varie opportunità  di stampa degli agenti e delle provvigioni
  • Opportunità  di calcolo delle provvigioni sul fatturato o sul pagato, con elaborazione di prova e definitiva, con calcolo della quota liquidata

RI.BA. elettroniche - RID - LCR (Gr.1)

  • Le procedure Vela inerenti la emissione e gestione degli effetti, è estremamente completa, e consente la automatica integrazione con qualsiasi software bancario di remote banking. L' estrazione ed emissione è facilitata tramite una ricca scelta di procedure automatiche di selezione che consentono ad esempio di privilegiare l' appoggio degli effetti sulle stesse banche già  eventualmente utilizzate dal cliente, o di estrarre automaticamente un mix di effetti sino a raggiungere determinati importi complessivi da appoggiare su un determinato istituto di credito ecc
  • E'  possibile riconoscere e escludere dalle emissioni determinate fatture o rate in scadenza, o far calcolare dalla macchina l' importo effetto risultante dallo scomputo di eventuali Note di Accredito riconosciute al cliente.
  • Ampia possibilità  di stampa di documentazione inerente le emissioni fatte, e di interrogazione degli effetti.
  • Creazione delle scritture di contabilità  per la chiusura totale o parziale della fattura cliente, realizzabile secondo diverse modalità  a scelta per rispettare le consuetudini dell' utilizzatore: ad esempio si può scegliere di chiudere automaticamente le partite dei clienti ad un conto transitorio di effetti all' incasso, o di movimentare direttamente certi conti bancari.
  • Le procedure Vela gestiscono anche la emissione delle L.C.R bancarie su banca estera, assai utili specie per alcuni mercati stranieri dove tale tipologia di effetto offre garanzie di solvibilità  molto apprezzate, in quanto determinano l' iscrizione di protesti, nel caso di insolvenza da parte del cliente. Una anagrafica apposita per le banche estere garantisce la funzionalità  della applicazione
  • E'  possibile emettere Rid nei confronti dei propri clienti, gestiti in modo del tutto automatico da parte di specifiche procedure Vela

Gestione telematica spedizioni (Gr.4)

  • La gestione spedizionieri è stata concepita su sollecitazione stessa di alcuni spedizionieri italiani (Bartolini, TNT ecc) e consente la predisposizione del tutto automatica di file telematici per la trasmissione dei dati delle spedizioni.
  • Il sistema stesso consente la teletrasmissione dei dati producendo in automatico una email contenente in allegato i file descrittivi delle spedizioni. Sono previste anche altre modalità  di trasmissione a mezzo modem o internet.
  • Con il sistema di teletrasmissione a spedizionieri della Vela, l' azienda cliente può godere di notevoli vantaggi economici sul fronte del costo delle spedizioni. Infatti lo spedizioniere è ben disposto ad agevolare la acquisizione di tale sistema, in quanto egli stesso gode di innumerevoli vantaggi. Con tale sistema, infatti, lo spedizioniere consoce esattamente la natura ed entità  della presa che deve compiere, prima ancora di effettuarla. Conoscerà  infatti immediatamente, oltre ai dati logistici inerenti il luogo di carico e le singole destinazioni finali delle merci, la natura il peso la quantità  il numero dei colli e i loro identificativi di sovra pacco ed il volume delle merci, la presenza di contrassegni o vincoli assicurativi, i precisi luoghi di consegna e i giorni di chiusura o irreperibilità  dei destinatari, oltre a tutte le ulteriori condizioni che possono condizionare la effettuazione del servizio.

Automazione forze di vendita (Gr.4)

  • La gestione VelaPalm, per la automazione delle forze vendita, consente di dotare agenti e venditori di una autonomia sufficiente a consentire loro di effettuare vendite in qualsiasi parte del territorio, senza necessità  di collegamento Internet o telefonico, e di stampare documenti di vendita direttamente dalla propria postazione mobile, basata su semplici palmari standard.
  • La gestione Velapalm è stata realizzata per creare una interazione tra i palmari di nuova generazione e le procedure gestionali Vela su sistemi Power. I programmi sono stati realizzati in puro Java, indipendente dalla piattaforma hardware, cioè in grado di essere eseguito su qualsiasi macchina. Pertanto le procedure qui descritte sono utilizzabili non solo sui palmari con sistema operativo PALM ma anche sui palmari utilizzanti Win CE, sui telefonini di diverso tipo ed ovviamente sui Notebook e sui computer in generale. La caratteristica saliente è quella di utilizzare un risparmio di memoria talmente ottimizzato da consentire l' esecuzione su strumenti dotati di pochissimi Mb
  • I campi di utilizzo sono molteplici. Il tipo di utilizzo classico è quello della ricezione ordini da parte delle forze vendite. Ma sono possibili applicazioni per la emissione bolle di tentata vendita, per la registrazione dei ritiri di materiali presso fornitori o per la raccolta merci da destinare allo smaltimento o alla riparazione.
  • Il funzionamento delle procedure è bidirezionale: il palmare in sede sincronizza i dati col sistema Power Ibm ricevendone dati anagrafici sui clienti e sui prodotti. Una volta tornato in sede la stessa sincronizzazione consentirà  al sistema IBM di importare dal palmare i dati delle vendite o dei ritiri di merce fatte, e provvederà  a aggiornare il magazzino e a predisporre gli archivi per le successive fasi di fatturazione.

Statistiche di vendita (Gr.1)

  • La quantità  e la completezza delle procedure di statistica offerte da Vela hanno costituito da sempre un vanto per i nostri clienti.
    Esistono al momento oltre 350 diverse procedure tra stampe ed interrogazioni di dati statistici sul venduto.
  • Le statistiche per cliente possono essere richieste per periodi, anni o mensilità  a confronto, per suddivisione del fatturato o per famiglia mercelogica, o per articolo, o per codice statistico, per gruppi o macrogruppi statistici, per marchi trattati o linee di prodotto, per indirizzo di spedizione, o per best sellers. o con suddivisione per categorie di clienti o per zone di vendita o provincia
  • Le statistiche per articolo possono essere interrogate anch' esse con modalità  simili a quelle per cliente, ma possono anche fornire dati sugli scostamenti del venduto rispetto ai prezzi medi di acquisto, dati di redditività  complessiva, dati suddivisi in base al fornitore abituale o con evidenziazione dei top 20/40/100 ecc
  • Le statistiche per agente sono numerosissime, e oltre a preveder statistiche per famiglie e raggruppamenti merceologici vari, per clienti o categorie varie, per zone e località  di distribuzione varie, consentono analisi di redditività  e comparazioni tra intermediari, tra valute utilizzate e tra campagne promozionali applicate
  • Le statistiche di reddittività  consentono di valutare i benefici economici maturati in relazione a prodotti, zone di vendita, clienti
  • Per una immediata consultazione e riepilogazione dei dati, Vela ha creato una articolata serie di procedure di data-mining che consentono nelle fasi notturne, legate ai salvataggi periodici, di procedere a sintesi dei dati e di costituire file preconfezionati per una velocissima e ragionata consultazione durante le ore di normale attività .
  • Con la eventuale attivazione del prodotto Vela EXtender, è possibile realizzare con incredibili velocità  estrazioni facilitate di dati realizzando un completo processo di data-mining totalmente  guidato,  con possibilità  di grafici o  esportazione alle principali funzioni di Microsoft Office. Il software, realizzato in puro Java, consente di:
  • Estrarre e rielaborare dati dal sistema Power
  • Esplorare i dati via via pi๠in dettaglio, aprendo finestre sempre pi๠particolareggiate come se esplorassimo delle scatole cinesi.
  • Generare report istantanei su fogli di calcolo o su file PDF
  • Visualizzare diversi generi di grafico in base al motore interno del prodotto
  • Creare un data base secondario da memorizzare sul PC o sul notebook, per poi eseguire le reportistiche direttamente in fiera o altrove, senza obbligo di collegamento all' host gestionale.

Ordini fornitori (Gr.2)

  • Definizione in testata ordine delle condizioni di acquisto e delle modalità  di trasporto definite sull'anagrafica fornitore, con possibilità  di variazione ed attribuzione allo specifico ordine.
  • Visualizzazione e aggiornamento del progressivo di ordinato da fornitore per ciascun articolo
  • Possibilità  di memorizzare ordini senza la codifica di articoli, o di procedere alle codifiche mancanti (fornitore, articolo o altre) direttamente in fase di caricamento, o di utilizzare lettori di bar-code per l' inserimento merce in ordine
  • Possibilità  di modifica automatica della data di consegna in base alla giacenza dell'articolo in magazzino, al netto degli ordini fornitori, e al tempo di approvvigionamento
  • Possibilità  di invio automatico della stampa d'ordine via mail o via fax (automatico da sistema Power)
  • Stampa liste degli ordini (complessivi o da evadere) in svariate modalità , stampe di scadenzari di consegna, proiezioni del portafoglio ordini sull' ordinato degli articoli.
  • Visualizzazione degli ordini per articolo o per fornitore con opzioni di definizione del periodo in esame e dei dati da visualizzare, e con la possibilità  di utilizzare per le interrogazioni i riferimenti o la codifica utilizzata dai propri fornitori in alternativa alla propria.
  • Varie possibilità  di variazione rapida degli elementi costituenti gli ordini (quantità , date, condizioni economiche ecc), o di annullare gli ordini in maniera molto rapida e semplice
  • Procedure di valorizzazione ordini in portafoglio
  • Possibilità  di eseguire proiezioni economiche del portafoglio ordini sui flussi finanziari della azienda, ad integrazione dei dati contabili
  • Completa gestione MRP I in tempo reale con analisi dei fabbisogni sulla base degli ordinativi incrociati con le risultanze del magazzino e le previsioni di consumo o gli impegni sulla vendita
  • Analisi delle performance di evasione delle consegne per studiarne l' efficienza e per evidenziare eventuali carenze nel servizio ai fornitori
  • Disponibili procedure di caricamento facilitato e variazione veloce degli ordini
  • Completa gestione degli ordini aperti a programma particolarmente diffusi nel mondo dell' automotive o della grande industria in genere, con gestione in continuo dei progressivi dell' ordinato e del consegnato.
  • Estrema ricchezza di funzioni nella scelta delle politiche commerciali, con gestione di listini standard o speciali, con possibilità  di scegliere le priorità  gerarchiche di applicazione dei listini o degli sconti.
  • Possibilità  di attivare procedure di solleciti automatici a fornitori, con testi predefiniti per le comunicazioni. La procedura estrae automaticamente i ritardi di consegna e predispone la comunicazione con tempistiche prefissate e diversi tenori di gravità 
  • Con la presenza della gestione acquisti, si realizza una perfetta ed automatica verifica del rispetto delle condizioni di fornitura da parte del fornitore, e la automatizzata classificazione del fornitore e la etichettatura delle fatture di acquisto riscontrate incongrue come "anomale", al fine da tenerle in evidenza per le successive fasi di pagamento.

Solleciti di consegna a fornitori (Gr.4)

  • Consente l'invio automatico via fax di solleciti di consegna a fornitori, in caso di ritardi che possono generare complicazioni alla schedulazione dei processi produttivi interni o al settore vendite
  • L'invio avviene tramite l'impostazione di alcuni parametri che rendono la gestione altamente personalizzabile
  • E' possibile indicare l'ora di invio dei solleciti, i giorni della settimana in cui devono essere inviati, il numero di giorni da attendere dopo la data di consegna merce prevista, il numero di giorni da attendere tra un sollecito e l'altro per lo stesso articolo
  • E' inoltre possibile effettuare una selezione manuale dei fornitori e degli articoli da sollecitare
  • Caricamento di commenti generali e di commenti legati al fornitore che verranno riportati nel sollecito oltre all'elenco degli articoli da sollecitare

Automatismi per il controllo e la verifica degli acquisti (Gr.1)

  • Tale gestione ha la finalità  di provvedere ad una automatica verifica della correttezza e rispetto, da parte dei fornitori, delle condizioni di fornitura a cui si erano impegnati. Durante il processo di fatturazione passiva il sistema incrocia i dati degli altri archivi e compone automaticamente il dettaglio della fattura che dovrebbe esserci pervenuta da parte del fornitore. Dal semplice confronto dei due totali, quello scritto sul documento cartaceo, e quello generato dalla macchina, è così possibile verificare il rispetto dei termini commerciali, delle quantità  e dei listini applicati.
  • La procedura è in grado di classificare automaticamente il tipo di rapporto che è stato intrattenuto col fornitore, riconoscendo ed etichettando automaticamente quelle fatture che presentano anomalie e difformità  rispetto alle condizioni pattuite. Le fatture così evidenziate saranno successivamente riconosciute da tutte le altri procedure legate al processo dei pagamenti (saldaconto di contabilità  generale, procedure automatiche di emissione bonifici) e potranno dare origine a sospensioni di pagamento o richieste di Note di storno
  • La gestione acquisti raggruppa tutti gli strumenti inerenti la applicazione dei prezzi di acquisto e pertanto tutte le logiche dei listini e della fatturazione.
    E'  infatti possibile caricare, oltre al listino standard per ciascun articolo, una serie di ulteriori listini, detti speciali che, quando sono presenti, di norma vengono posti con priorità  di intervento preminente rispetto agli standard. Sui listini è poi possibile introdurre discriminanti di prezzo in funzione della quantità  di merce, e date di applicabilità  per i prezzi.
  • Suddivisione e calcolo automatici delle rate di pagamento fino a 18 scadenze per la stessa fattura, con addebito dell'IVA proporzionalmente su ogni rata, e con la possibilità  ulteriore di differenziare le rate, nella stessa fattura, per tipologia (ad esempio, la stessa fattura può prevedere una prima rata come rimessa diretta e le restanti come Ri.Ba).
  • Gestione automatica degli slittamenti delle rate a giorni fissi. Definizione di scadenze a giorno fisso (es. fine mese). Per pagamenti di Riba o Rid o Lcr, è possibile automatizzare a livello di fornitore il salto automatico delle rate di fine mese per periodi particolari dell' anno (es Agosto o Dicembre) portando automaticamente le scadenze a un giorno prefissato del mese successivo a quello di naturale scadenza.
  • Possibilità  di definire sino a 3 percentuali di sconto in cascata a livello di singola riga.
  • Sono gestite automaticamente spese di piede in fattura, per trasporti, incasso, imballo, assicurazione
  • La fatturazione in valuta estera è totalmente gestita con la contemporanea conversione in euro, in base ai dati di tassi di cambio storici, e la conseguente contabilizzazione sia in euro sia in valuta, per una doppia possibilità  di interrogazione contabile.
  • La fatturazione riassume tutte le necessità  di aggancio ed evasione diretta degli ordini, dei ddt pervenuti, e di gestione del magazzino.
  • La fatturazione passiva Vela può articolarsi su diversi sezionali iva, gestisce E'  consentita la numerazione automatica separata tra fatture, note di credito e note di debito. Queste ultime possono essere generate automaticamente sui fornitori in presenza di registrazioni di DDT emessi per storno di quantità  non conformi.
  • E'  possibile la variazione manuale delle scadenze dei pagamenti calcolate in automatico dal programma, all' atto stesso della emissione della fattura.
  • Definizione in testata della fattura delle condizioni di vendita, derivate dal fornitore, con possibilità  di variarle
  • Visualizzazione dei totali della fattura prima della memorizzazione, con possibilità  di variazione dell'IVA e delle scadenze
  • Inserimento righe di commento
  • Gestione dei registri con IVA in sospeso e totale gestione ad essa conseguente

Bonifici fornitori (Gr.2)

  • Con tale modulo software il sistema consente la estrazione delle fatture che devono essere pagate attraverso bonifico e la predisposizione automatica dei mandati di pagamento. Il flusso dati che ne deriva può poi essere automaticamente incanalato nel remote banking dell' istituto di credito senza necessità , per l' utente, di dover caricare manualmente alcun dato ulteriore.
  • E'  possibile attivare sia la procedura dei bonifici ai fornitori esterni, sia quella per i pagamenti degli stipendi ai dipendenti
  • L' estrazione dei pagamenti da effettuare può avvenire specificando il range dei fornitori, delle date di scadenza o di documento, o in base a come è stata fatta la associazione tra ns banche e le anagrafiche dei fornitori. Inoltre il sistema può selezionare dei raggruppamenti di pagamenti sino a concorrenza degli importi di disponibile liquidità  indicati per ciascuna delle banche coinvolte.
  • Per i pagamenti si può decidere di imporre particolari date di valuta, oppure utilizzare a tal fine le date di scadenza degli stessi documenti.
  • Il sistema fornisce il riepilogo dei bonifici estratti con indicazione fornitore per fornitore di tutte le fatture da pagare, dell'importo in pagamento, della scadenza della fattura, della domiciliazione (banca del fornitore) e della agenzia della banca (che si occuperà  di effettuare il pagamento). Può fornire anche in automatico la stampa delle lettere di comunicazione dei pagamenti ai fornitori, col dettaglio degli estremi dei documenti saldati. Nel caso i dati non siano veicolati tramite remote banking, è possibile farsi emettere anche lettera di mandato intestata alla banca, con l' elenco dei beneficiari e dei relativi importi, accompagnati da tutti gli ulteriori elementi necessari per identificare le fatture in pagamento e le valute.
  • Con la procedura bonifici il sistema stesso provvede ad effettuare in automatico il saldo delle partite contabili e a memorizzare in Contabilità  Generale le relative scritture di prima nota, con il conseguente immediato aggiornamento di scadenzari e estratti conto.
  • La gestione è sincronizzata anche con gli archivi extracontabili, per consentire l' effettuazione dello scorporo di alcuni pagamenti effettuati in extracontabile, e non ancora memorizzati nella contabilità  effettiva

Statistiche di acquisto (Gr.1)

  • La sempre crescente necessità  per le aziende di controllare l' andamento dei costi comporta l' esigenza di dotarsi di un valido strumento per l' esame degli acquisti. Le procedure Vela in questo ambito costituiscono un indispensabile aiuto.
  • Le statistiche per fornitori possono essere richieste per periodi, anni o mensilità  a confronto, con l' acquistato suddiviso e riepilogato eventualmente per famiglia merceologica, o per articolo, o per zona geografica.
  • Le statistiche per articolo possono essere interrogate anch' esse con modalità  simili a quelle per fornitore, ma possono anche fornire dati sulle incidenze dei costi sui prodotti, o con evidenziazione dei top 20/40/100 ecc

Magazzino (Gr.1)

  • Le procedure di magazzino costituiscono elemento essenziale dell' MRP Vela. Pertanto particolare cura è stata messa per consentire sempre un tempestivo e corretto caricamento dei dati. Per raggiungere pi๠facilmente questo scopo, tutte le movimentazioni sono guidate da un codice operazione che si incarica di sovrintendere l' imputazione, attivando le funzioni necessarie e specifiche per la operazione che si sta compiendo. Ad esempio il codice operazione legato alla ricezione di un prodotto da un conto lavorazione esterno, provvederà  automaticamente a caricare sì l' articolo in magazzino, ma anche a scomporlo nelle sue materie prime componenti e, riconosciute quelle a suo tempo inviate in conto lavorazione, a scomputarle dalle giacenze del conto lavorazione. Sempre il codice operazione si incaricherà  di registrare in carico al magazzino la sola parte di valore rappresentata dal materiale pervenuto, calcolata come sommatoria dei valori dei suoi componenti, predisponendo la successiva registrazione della fattura su questo ddt affinché si limiti a registrare il solo valore della lavorazione, ad integrazione e a completamento della intera transazione. All' utente basterà  quindi digitare il codice e la quantità  pervenute, al resto penserà  il sistema.
  • Ogni transazione viene immediatamente aggiornata sia come carico scarico sul magazzino, sia in termini di evasione totale o parziale degli ordini agganciati. La situazione dell' MRP aziendale, per gli articoli coinvolti, è mantenuta sempre costantemente aggiornata e facili interrogazioni consentono di vedere tutti i movimenti di quantità  e quelli di valore che influenzano gli articoli
  • Le procedure gestiscono in modo automatico sia i trasferimenti tra depositi, in cui l'uscita del deposito A corrisponde all'entrata nel deposito B, sia l' eventuale conto lavorazione, gestito in forma collegata ma distinta dal magazzino, sia l' eventuale gestione di lotti coinvolti nella movimentazione, per le necessarie funzioni di rintracciabilità  e catalogazione.
  • Gestione degli articoli con distinta base multilivello, che a fronte di una sola registrazione consente di generare automaticamente movimenti diversi tra articoo digitato e suoi componenti. Ad esempio con un movimento di carico del prodotto, ed un movimento di scarico per ciascuno dei componenti del prodotto stesso
  • Varie opportunità  di stampa dell'elenco dei movimenti di magazzino effettuando selezioni per data movimento, riferimenti di documento dei fornitori o clienti, per codici articolo, famiglia merceologica, tipo di movimento ecc.
  • Stampe della situazione di magazzino degli articoli con evidenziazione dei sotto scorta, dei sotto livello di riordino.
  • Completa gestione delle scritture ausiliarie di magazzino, con viste complessive o particolareggiate per deposito o per lotto
  • Valorizzazione delle giacenze secondo una pluralità  di diversi metodi:
    • costo standard
    • costo ultimo acquisto
    • costo ultimo periodo (definibile dall'utente)
    • costo medio dell'esercizio
    • costo medio progressivo (media tra giacenza iniziale e entrate nell'anno)
    • costo medio progressivo ponderato (PMP alla tedesca)
    • L.I.F.O.
    • F.I.F.O.
  • E'  possibile in ogni momento effettuare Valorizzazione di prova del magazzino per essere sempre informati sul valore del magazzino senza effettuare le procedura di chiusura definitiva
  • Funzioni agevolate per la verifica inventariale con creazione automatica delle necessarie scritture di rettifica

Lotti di magazzino (Gr.2)

  • Vela è stata probabilmente la prima software house a introdurre nei software gestionali complete gestioni sui lotti.
    La gestione è resa estremamente facile e flessibile in quanto non è richiesta alcuna fase di precodifica del lotto. Esso viene a generarsi automaticamente con i carichi di magazzino che lo determinano.
    La rilevazione del lotto è applicabile a quei soli articoli che ne necessitano. Da quel momento ogni procedura coinvolta con la movimentazione dell' articolo permetterà  la gestione dei suoi lotti.

  • La chiusura della partita può avvenire con una o pi๠uscite di magazzino, aventi riferimento esplicito (saldaconto interattivo) o implicito (saldaconto automatico) alla partita da saldare. In ogni caso tutta la storia della movimentazione sarà  conservata.
  • Stampe e interrogazioni per partita (comprendente eventualmente pi๠articoli) o per articolo (di cui eventualmente esistono pi๠lotti)
  • Stampa dei dati di giacenza aggiornati all'ultimo movimento registrato o progressivi sino ad una determinata
  • Stampa dei dati dei lotti effettuati su tutto il magazzino o riferiti ad un solo deposito.
  • Stampa del giornale di movimentazione con dettaglio di ogni movimento
  • Gestione lotti in concomitanza di conto lavorazione interno, esterno o misto.

Contenitori (Gr.2)

  • La gestione contenitori Vela permette di conoscere in qualsiasi istante dove si trovino i contenitori a rendere e quanti essi siano. Indispensabile per quelle aziende dove cassoni o involucri particolari rappresentino un valore significativo che come tale deve essere accuratamente seguito in ogni movimentazione.
  • Durante la movimentazione il sistema può riconoscere automaticamente i contenitori a rendere e comportarsi conseguentemente. Ad esempio, in un DDT di vendita, il contenitore viene riconosciuto e trattato in modo tale da essere escluso dai successivi processi di fatturazione e venire movimentato negli appositi archivi dei contenitori a rendere.
  • Viene fornita una ampia dotazione di interrogazioni e stampe che consentono di visualizzare la situazione dei contenitori a rendere di nostra proprietà  oppure di altri, presso di noi o presso i ns fornitori o clienti, nonché presso i terzisti di conto lavoro.

Magazzini a reticolo di celle (Gr.4)

  • Negli scorsi anni una azienda piemontese aveva incaricato una delle pi๠grandi aziende di consulenza italiane per uno studio organizzativo, finalizzato a razionalizzare la loro gestione del magazzino e migliorarne l' efficienza logistica. Il solo studio, al netto della successiva realizzazione pratica, costò parecchie decine di migliaia di euro. Successivamente, dopo anni di tentativi insoddisfacenti per concretizzare quanto studiato, tale azienda è diventata ns cliente, ed ha semplicemente provato a utilizzare il ns prodotto standard, senza modifiche e con costi minimi di acquisizione. Immediatamente l' azienda si è trovata a realizzare gli obiettivi che si era proposti, senza alcuna necessità  di investimento ulteriore. Inoltre, non solo ha evitato il già  previsto allargamento delle superfici del magazzino, ma ne ha razionalizzato a tal punto le movimentazioni, da ritrovarsi con aree parzialemente non utilizzate, nonostante il forte incremento commerciale avuto. A distanza di un anno ha creato, senza abbandonare la propria attività , un secondo ramo di azienda, così da gestire, negli stessi locali, la logistica per conto di una delle pi๠grandi industrie in Italia.
  • Il sistema si basa su di uno studio effettuato interamente dai tecnici Vela e prevede la creazione di aree logiche di movimentazione denominate aree di picking. A ciascuna area, cui compete di gestire il picking e lo stoccaggio con criteri omogenei in termini di attrezzature coinvolte e settore commerciale di prodotto, sono poi associate delle ubicazioni in quantità  non vincolata.
  • I movimenti di magazzino gestiscono secondo criteri di efficienza il carico e scarico delle ubicazioni, proponendo le celle per lo stoccaggio e quelle per il picking secondo metodologie speciali che combinano, in termini di massima efficienza, esigenze contrapposte come quelle di liberare quante pi๠celle possibile e nello stesso tempo minimizzare il frazionamento dello stock su un numero eccessivo di celle, o con tempi di raccolta dilatati.
  • Nell' ambito di ciascuna cella è poi possibile stoccare lotti differenziati anche dello stesso materiale, e la conseguente movimentazione può seguire regole diverse che tengano anche conto della scadenza dei lotti, della loro obsolescenza, delle loro caratteristiche fisiche o di imballaggio ecc.
  • E'  possibile utilizzare le ubicazioni anche in modo fittizio, facendone un uso figurato per rappresentare situazioni di avanzamento di lavoro, senza procedere a gestire per questo movimenti su articoli con codifiche differenziate
  • La gestione dei carichi e scarichi tra ubicazioni può essere fortemente agevolata con la integrazione delle procedure che sfruttano terminalini portatili a radiofrequenza. In tal caso il sistema sarà  in grado di pilotare le singole azioni dei magazzinieri, suggerendo in rapida successione le azioni da compiere e i percorsi ottimali da effettuare. L' adozione di codifica a barre sia per le celle sia per il riconoscimento delle merci contribuisce a migliorare ulteriormente la efficienza del processo.
  • Ricca dotazione di stampa e interrogazioni.

Logistica con lettori a radiofrequenza (Gr.4)

  • Con i lettori a radiofrequenza è possibile effettuare una completa movimentazione delle merci in modo efficiente e guidato interamente dal computer. Una ricca libreria di funzioni è stata appositamente studiata per i visori dei terminalini portatili a radiofrequenza, e consente ai magazzinieri di effettuare operazioni tipo:
    • Trasferimento tra ubicazioni
    • Interrogazione della giacenza di articolo nelle ubicazioni
    • Interrogazione degli articoli presenti in una determinata ubicazione
    • Prelievo della merce dalle ubicazioni di magazzino ad una postazione di prelievo
    • Preparazione degli imballi per la spedizione
    • Inserimento di correlazioni articolo-ubicazione
    • Versamento e avanzamento della produzione
  • Gestione sincronizzata con la gestione barcode, che consente di effettuare tutte le movimentazioni semplicemente con letture dei codici a barre sulle merci o sulle ubicazioni.

Distinta base (Gr.2)

  • Costituisce il Sistema di informazioni centralizzato a disposizione dei vari servizi e reparti dell'azienda, per la fabbricazione dei prodotti.
    I programmi della Distinta base sono progettati per organizzare e gestire tale sistema di Informazioni centralizzato che raccoglie tutti i dati delle parti componenti i prodotti e i legami di struttura.
  • L'archivio distinte basi contiene le indicazioni di concatenamento che collegano tra loro tutti i componenti di un prodotto. Le registrazioni relative ad un prodotto finito o semilavorato sono individuate in archivio, ove è l'indirizzo del primo componente. Nell'archiviuo distinta base viene cercato il tipo di legame che lega questo componente ai successivi. I dati contenuti nei due archivi (descrizione, costi, coefficienti di impiego) consentono di determinare i fabbisogni occorrenti. Ogni registrazione dell'archivio Distinta base contiene l'indirizzo del componente successivo: questo consente di ripetere la stessa procedura fino a quando viene individuata la fine della catena dei legami di struttura
  • Gestione di livelli diversi (fino ad un massimo di 99), per ognuno dei quali è previsto l'inserimento di un massimo di 9999 componenti
  • Gestione di varianti nelle distinte, con caricamento di pi๠distinte relative allo stesso codice padre attraverso la diversificazione per variante, o caricamento di una distinta unica con pi๠variabili, in cui componenti diversi sono legati in alternativa l'uno all'altro
  • Gestione di sfridi, scarti e sottoprodotti di lavorazione come componenti accessori al composto
  • Valorizzazione immediata dei componenti della distinta base attraverso diversi criteri quali il Costo Standard, il Costo Ultimo Acquisto o di Ultimo periodo, il Costo Medio Annuo, il Costo Medio Progressivo, il Prezzo corrente di Acquisto, il Costo primo di fabbricazione (pzo acquisto + lavorazioni), il Prezzo di Vendita ecc.
  • Copia di una distinta base già  esistente con eventuali modifiche e personalizzazioni
  • Inserimento dei componenti nella posizione desiderata
  • Definizione della quantità  di un componente con un'unità  di misura diversa da quella con cui tale componente è gestito a magazzino
  • Esplosione di una distinta base nei vari livelli con movimentazione o meno dei componenti contenuti nei livelli sottostanti
  • Implosione di una distinta base con elenco di tutti i composti nei quali è presente un determinato componente
  • Stampe di esplosioni, implosioni e valorizzazioni delle distinte ad uno o pi๠livelli
  • Utilizzo della distinta base per effettuare:
    • calcolo costi prodotto
    • calcolo fabbisogni materiali
    • impegno di materie prime a fronte di ordini di produzione
    • scarico automatico dei componenti, su uno o pi๠livelli, durante la movimentazione di un composto
  • Gestione degli assiemi fittizi
  • Gestione della "super distinta" con l' integrazione della "Distinta comune" con la distinta delle varianti di fabbricazione, molto utile in quei casi ove un componente presente in un sottoinsieme influenza direttamente la composizione in altri livelli o in altri sottoinsiemi

Cicli di lavorazione (Gr.3)

  • Consente l'inserimento delle fasi di lavorazione che vengono effettuate per la produzione dei composti e per la preparazione delle materie prime
  • Caricamento temporale delle varie lavorazioni, con indicazione del tempo necessario per effettuare ogni lavorazione, con indicazione dei tempi di setup, tempi uomo e tempi macchina. Possibile inserimento dei centri di costo coinvolti nella lavorazione.
  • Varie opportunità  di stampa delle liste dei cicli di lavorazione e utilizzo diretto nelle stampe di ODL per il reparto produttivo. Nel caso che le fasi del ciclo siano esposte tramite codici a barre, sarà  possibile utilizzare le procedure di avanzamento per raccogliere i dati sulle operazioni effettuate e fornire visibilità  dello stadio di avanzamento dei lavori nonché del totale dei tempi impiegati, con possibile diretta quantificazione dei costi.
  • Gestione sincronizzata con il carico macchine

Ordini di produzione (Gr.2)

  • Le procedure Vela che sovrintendono alla creazione degli ordini di produzione, hanno lo scopo di consentire l' effettuazione dei calcoli di MRP, consentendo l' individuazione delle carenze in termini di indisponibilità  futura di materiali e di risorse aziendali, quali macchine e uomini. Sul fronte dei materiali gli Ordini di produzione creano contemporaneamente sia un ordinativo che degli impegni: l'ordinativo sarà  quello del prodotto finito di cui viene richiesta la fabbricazione, gli impegni sono quelli delle materie prime da impiegare per la fabbricazione. L'elenco delle materie prime viene generato automaticamente nell'ordine, "esplodendo" la distinta base all'interno dell'ordine. La distinta base diventa quindi l'elemento di cerniera tra le previsioni possibili sul prodotto e quelle possibili sulle materie prime, traducendo i fabbisogni di prodotto in fabbisogni di componenti
  • E'  possibile generare gli ordini di produzione anche in modo simulati, ossia in una modalità  che non ha ripercussioni o conseguenze sul magazzino, ma che consente la possibilità  di esaminare l' effetto del piano di produzione sulle disponibilità  future dei materiali e la possibilità  di convertire eventualmente gli ordini simulati in ordini effettivi.
  • Gli ordini possono essere evasi anche parzialmente, col disimpegno proporzionale dei componenti coinvolti. Ciò accade quando la produzione avviene per lotti successivi in periodi diversi o nel caso in cui si voglia produrre una quantità  diversa a quella indicata sull'ordine.
  • Dall' esame dei calcoli fabbisogni, si hanno tutte le indicazioni per creare correttamente gli ordini di produzione, tenendo conto di lotti economici e capacità  di stoccaggio prodotti
  • E'  possibile procedere alla numerazione di un ordine in modo automatico o manuale
  • Gestione dell'ordine di produzione nella sua globalità  o nel dettaglio di ogni singola riga indipendentemente dalle altre.
    Per ogni singola riga ordine è possibile:
    • Esplosione della distinta dei materiali impegnati in base alla quantità  da produrre dell'articolo richiamato e controllo dei componenti di livello inferiore a quello dell'articolo padre
    • Prelievo in modo automatico di tutti i materiali, relativi al componente desiderato, dal magazzino
    • Creazione diretta di un ordine di un articolo (con distinta) prodotto internamente
    • Con l'evasione di una riga d'ordine vengono effettuate le seguenti operazioni:
      • Scarico delle materie prime del magazzino
      • Esecuzione e chiusura di tutte le fasi del ciclo di lavorazione
      • Carico dei prodotti finiti in magazzino
      • Aggiornamento dell'ordinato e dell'impegnato rispettivamente per il prodotto finito e per i suoi componenti
  • Integrazione completa con la gestione lettori in radio frequenza
  • Visualizzazione e stampa degli ordini di produzione per articolo, cliente e fornitore
  • Versione velocizzata del carico ordini di produzione
  • Generazione automatica degli ordini di produzione dagli ordini clienti caricati a sistema

Gestione dei fabbisogni MRP I (Gr.2)

  • L' MRP (Material requirement planning) è una metodologia di calcolo e di programmazione della produzione ormai adottata e consolidatasi in tutto il mondo industriale, a qualsiasi livello di azienda, dalla pi๠grande alla pi๠piccola. Consiste essenzialmente nella rilevazione di tutte le previsioni di carico e di scarico da magazzino, già  a partire dagli ordini, al fine di anticipare nel tempo quelle che saranno le problematiche di produzione e di spedizione ai clienti. In sostanza si tratta di fare a calcolatore nulla di pi๠di quanto si sia mai fatto tradizionalmente nell'azienda, e cioè:
    1- prendere atto delle richieste di prodotto ricevute dai clienti
    2- verificare se queste possono essere soddisfatte dagli stock di prodotto gia presenti a magazzino
    3- decidere tempi e lotti della produzione, alla luce delle disponibilità  di materie prime o semilavorati in giacenza, e dei tempi di spedizione richiesti dai clienti
    4- identificare quali materie prime manchino alla produzione, calcolarne il fabbisogno non coperto dalle attuali scorte e procedere ad ordinarle ai fornitori. stabilendo date di consegna tali da garantire l'espletarsi del programma di produzione.
    Le procedure Vela fanno tutto questo, con una azione coordinata basata sul bilanciamento di due tipologie di previsione tra loro opposte: l'impegno e l'ordinativo. Dall'equilibrio dei due fattori consegue la programmazione ideale delle scorte (e quindi di produzione, spedizioni, acquisti...)
  • L'MRP è nato come strumento per realizzare il Just in time tramite il calcolatore, e si basa sulla registrazione di tutti gli ordini emessi o ricevuti dall'Azienda, e sulla successiva rielaborazione di tali dati alla luce delle disponibilità  a magazzino. Le carenze previste nelle quantità  future dei materiali determinano l' individuazione dei fabbisogni, primo step per la pianificazione della produzione.


Generazione ordini da MRP (Gr.3)

  • Vela mette a disposizione procedure automatiche per la creazione degli ordini di produzione. La generazione automatica ordini da MRP
    consente di creare automaticamente gli ordini di produzione secondo i criteri dell'MRP. La procedura si incarica di provvedere in modo autonomo all'analisi del calcolo dei fabbisogni da ordini clienti e a provvedere alla prenotazione delle richieste al reparto produttivo, per i futuri e necessari versamenti al magazzino prodotti finiti. Verranno creati ordini di produzione etichettati con Tipo Ordine pari a quello indicato sui parametri o direttamente imputato nella anagrafica dell'articolo.
  • Gli ordini vengono generati quando la disponibilità  va sotto il livello di riordino (o scorta minima se maggiore) o, in sua assenza, va sotto lo zero. La quantità  con cui viene generato l'ordine è pari al Lotto Economico indicato sull'articolo. Se questo non è ancora sufficiente a risalire oltre il Livello di riordino, l'ordine è fatto per una quantità  tale che sia sufficiente a coprire tale livello
  • Gli ordini generati avranno una quantità  di prodotto finito inferiore o pari alla quantità  massima per ordine (parametro presente nell' anagrafica degli articoli). Qualora la quantità  da ordinare ecceda verranno generati pi๠ordini per la stessa data ripartendo la quantità  totale sulla base della quantità  massima ordinabile. La procedura analizza iterativamente gli ordini generati per evitare un esubero di ordinato per effetto dei ripetuti riferimenti al Lotto economico
  • Il sistema gestisce automaticamente la retrodatazione per i componenti presenti negli ordini generati, secondo la seguente priorità :
  • Retrodatazione in base al numero di giorni indicati nel tipo ordine retrodatando sulla base dei giorni lavorativi indicati nel calendario di fabbrica
  • Retrodatazione sulla base del lead time in ore indicato in anagrafica dell' articolo. Per il calcolo della retrodatazione vengono utilizzate le ore lavorative sulla base del calendario di fabbrica
  • Retrodatazione sulla base della quantità  producibile giornaliera indicata sull' anagrafica degli articoli. In questo caso il numero di giorni lavorativi (sempre da calendario di fabbrica) da retrodatare sono calcolati dividendo la quantità  da produrre di prodotto per la quantità  producibile giornaliera.

Avanzamento della produzione con lettori barcode (Gr.3)

  • Vela mette a disposizione delle aziende produttive un sofisticato sistema di rilevazione automatica dei tempi effettivi di produzione, che consente di fornire dati in tempo reale sullo stato di avanzamento delle commesse in lavorazione.
  • Il sistema si basa totalmente sull' utilizzo di lettura ottica a mezzo bar-code, evitando alle maestranze ogni perdita di tempo o inesattezza tipiche di un raccolta dati cartacea. Gli addetti eseguono solo letture di codici a barre rilevati direttamente dalle speciali carte di lavoro che la macchina stessa provvede a stampare a partire dalle procedure di pianificazione della produzione
  • Con la lettura dei bar-code il sistema è messo in grado di rilevare lo stadio di avanzamento delle lavorazioni, i tempi impiegati nelle varie fasi, le macchine e gli addetti che hanno gestito effettivamente la commessa.
  • Viene data la possibilità  di inserire quantità  relative alla produzione e agli scarti originati, oltre ovviamente a rilevarne la natura.
  • Il sistema risulta preciso ed economico, poiché l' attrezzatura messa in gioco ha costi di per se estremamente contenuti.
  • Viene fornita una grande quantità  di interrogazioni e stampe riepilogative, ove i dati possono essere esposti per ordine o per commessa.
  • Qualora intervengano fasi di lavorazione esterna, queste sono rappresentate sui pannelli video con indicazione dei tempi di permanenza all' esterno, e dettaglio di ogni transazione e riferimento documentale.
  • Alla rilevazione di termine o inizio di alcune fasi può essere associato il relativo movimento di magazzino (versamento di produzione, prelievo materiale per il taglio ecc)

Carico macchine e scheduling produzione MRP II (Gr.3)

  • Le procedure Vela gestiscono il carico macchine con modalità  diverse a scelta del cliente. Una di queste elabora dapprima l' archivio contenente gli ordini di produzione ed applicando i tempi presenti nel ciclo di lavoro dell' articolo rileva i tempi necessari alla produzione di ogni articolo. La procedura visualizza poi il dettaglio di tutti gli ordini inclusi e permette di variare i centri di lavoro (che vengono presentati nella esatta sequenza delle lavorazioni) e calcola le ore necessarie ad ogni lavorazione. In base ai cicli, al periodo di calendario di fabbrica e alla articolazione dei turni, infatti, è possibile per il sistema determinare i tempi complessivi per le commesse
La procedura di calcolo raggruppa dapprima tutti gli ordini a parità  di:
  • Priorità  assoluta dell' ordine all' interno del carico macchine (dato inserito nella tabella degli ordini di produzione ed indicante la priorità  della tipologia dell' ordine rispetto agli altri)

  • Tipologia di ordini clienti correlati, vengono quindi elaborati in modo prioritario gli ordini di produzione correlati ad ordini clienti etichettati come urgenti
  • Campo di ordinamento legato all' anagrafica del prodotto
  • Codice del prodotto da lavorare
  • Progressivo del centro di lavoro all' interno del ciclo (i centri di lavoro vengono ordinati per successione elaborativa rispetto a tutti gli altri presenti nel ciclo)
  • Codice del centro di lavoro
Calcola poi data ed ora di inizio e di fine di ogni lavoro per centro. La data ed ora di inizio di ogni lavorazione viene calcolata partendo per la prima fase di ogni ciclo dalla data ed ora di inizio del piano di lavoro e per le fasi successive del ciclo dalla data di termine della lavorazione precedente. Il sistema è in grado di ottimizzare il processo cercando un' eventuale spazio libero in ore per il centro di lavoro risultante da elaborazioni precedenti che hanno avuto una data/ora iniziale non ottimale a causa della data/ora di termine della lavorazione precedente sul ciclo
  • Lo scheduling di produzione è possibile anche tramite interfacce video di pianificazione, ove l' invio in produzione dei vari materiali viene gestito direttamente dal pianificatore. Il sistema continua a incaricarsi del calcolo della data di termine del piano e di mantenere aggiornate le date di consegna degli ordini di produzione sulla base della data di produzione calcolata.
    La videata di pianificazione è studiata in modo da presentare i vari elementi da considerare con colorazioni diverse in base al loro stato.
    Il sistema restituisce immediatamente i risultati sul controllo di producibilità  effettuato in continuo

Conto lavorazione esterno ed interno (Gr.2)

  • La gestione del conto lavorazione risulta essenziale per gestire in modo fluido le lavorazioni esterne dei terzisti e quelle interne su materiali non di propria proprietà , ricevuti dai clienti. A sovrintendere l' intero processo provvedono speciali tipi di operazione, che da sole condizionano il funzionamento delle procedure di magazzino e ddt, garantendo la corretta gestione degli archivi.
  • Non è necessaria la creazione di alcun deposito per gestire le giacenze sui singoli terzisti. Il sistema riconosce automaticamente i movimenti di conto lavoro e provvede da solo a attribuirne la competenza all' ente interessato (fornitore o cliente)
  • Le procedure gestiscono i movimenti sugli archivi del conto lavorazione con segno differenziato ed autonomo rispetto al normale trattamento legato alla procedura di registrazione utilizzata. Ad esempio l' invio di un materiale al terzista contemporaneamente provvede a segnalare la uscita dal deposito della azienda ma attribuisce in carico la competenza sul fornitore
  • Lo scomputo dei componenti altrui utilizzati nella produzione interna per conto di clienti, avviene correttamente solo all' atto della emissione del DDT di consegna del prodotto, senza necessità  di dover digitare righe distinte per ciascun materiale impiegato.



Contabilità industriale (Gr.2)

  • La Contabilità  Industriale VELA ha come scopo principale quello di contribuire a determinare il costo di fabbricazione nell'ambito di un processo produttivo, mediante la raccolta ed analisi degli oneri ad esso imputabili. Essa fornisce i dati di costo necessari per l'effettuazione di calcoli di convenienza economica comparata, ponendo così la Direzione in grado di prendere decisioni tempestive con cognizione di causa.
  • Possibilità  di Gestione della Contabilità  Industriale in due modi diversi:
    - facendo riferimento alle commesse di produzione;
    - facendo riferimento ai centri di costo.
    I due metodi rispondono a due esigenze diverse: il primo, infatti, rende possibile una analisi della produzione , preventivando i costi e rendendo possibile il confronto con quelli consuntivi, ottenuti tramite l' imputazione alle diverse commesse; il secondo, invece, prende in considerazione i costi ed i ricavi derivanti dalla attività  aziendale imputandoli a diversi centri di costo.
  • Possibile introduzione dei centri di costo di competenza nelle diverse procedure degli ordini, fornitori, clienti e di produzione. Lo scopo è quello di pre-memorizzare il centro o la commessa su cui confluirà  il costo (o ricavo) al momento della successiva bolla o registrazione di magazzino.
  • L' introduzione del codice Commessa negli ordini di produzione può servire anche per quantificare il "Preventivo" di costo della commessa, al fine procedere successivamente all'analisi di scostamento tra il "Preventivato" ed il "Consuntivato", fornita dai tabulati di consuntivazione
  • Funzioni facilitate di splitting degli importi in quote frazionarie riferite a uno o pi๠centri di costo cui l' importo compete. Ad esempio registrando una bolletta Enel, il sistema consentirà  di ripartire il costo totale della fornitura di energia elettrica in quote imputabili ai diversi centri di costo che ne fanno uso
  • Possibilità  di stampare schede di costo per ciascun centro, liste varie e bilancini di contabilità  analitica
  • La contabilità  industriale trova la sua espressione pi๠estesa e compiuta con l' attivazione delle restanti procedure di Controllo di Gestione Vela

Controllo di gestione (Gr.5)

  • Il software di Controllo di Gestione Vela è stato realizzato secondo le indicazioni dei consulenti della società  di consulenza Arthur Andersen Spa ed ha l'obiettivo di fornire uno strumento di controllo gestionale che, passando attraverso una rigorosa raccolta delle informazioni di costo sui diversi centri aziendali (modulo software di Contabilità  industriale), sia in grado di fornire una ragionata attribuzione di tali costi ai singoli prodotti dell'Azienda produttrice, e consenta l'emissione automatica di una ricca reportistica direzionale per una corretta valutazione dei margini di contribuzione.
  • Il Controllo di Gestione fa perno sull'insieme pressoché completo delle procedure Vela, ma in particolare modo sulle procedure di contabilità  industriale, incaricate del censimento dei vari costi sui centri di costo produttivi, ausiliari e di struttura o servizio. Il software consente pertanto la predisposizione di tabelle di correlazione che consentono di riferire i costi al centro o ai pi๠centri legati in tabella ai conti di costo o ricavo. I centri sono classificati dal sistema in produttivi, ausiliari, di servizio e fittizi, per poter pilotare in seguito i meccanismi di calcolo
  • Le matrici di ribaltamento forniscono invece i criteri di riattribuzione e travaso dei costi da centro a centro, con meccanismi di ribaltamento differenziati a seconda della tipologia stessa dei centri (servizio o ausiliari). Al termine del processo di riattribuzione automatica dei costi, ogni centro vedrà  ad esso imputata la esatta quota che gli compete, ottenuta da quanto direttamente a lui imputato pi๠i costi derivati da altri centri, sulla base della quota di utilizzo che si è di loro fatta
  • La procedura fornisce un sofisticato sistema di riattribuzione dei Costi indiretti di struttura, per i quali non è possibile utilizzare la tecnica dei ribaltamenti. La procedura stessa si incarica di riferirli ai prodotti secondo regole che rispettano criteri di oggettività  e veridicità  delle attribuzioni.
  • La perfetta integrazione con la gestione "gestionale" dei cespiti, consente di rilevare automaticamente sui centri le quote di ammortamento gestionale (ben diverse da quelle della procedura fiscale). Per garantire la correttezza del dato nel Controllo di Gestione, infatti, tutta la procedura dei cespiti è stata appositamente riscritta per consentire di valutare i costi di ammortamento secondo criteri rigorosamente "gestionali"
  • Il Controllo di Gestione Vela ha il suo punto ficale nella Scheda Prodotto, con la quale ciascun articolo risulta descritto in tutte le sue componenti di costo (materiali, tempi e costi di intervento dei centri di costo, costi indiretti ripartiti). Nella scheda prodotto compaiono dei costi unitari per ogni centro di costo coinvolto. Essi sono ottenuti come sommatoria tra il costo unitario non fisso ed il costo unitario fisso
    Al costo complessivo di produzione (materiali pi๠lavorazioni) sono in ultimo aggiunti i costi dei centri non ribaltati (es. commerciale, amministrazione ecc) i cui costi indiretti sono rapportabili al prodotto.
  • Può essere fornita una vista diversificata sui margini di contribuzione aziendali, agendo sulle diverse possibilità  di valutazion e della scheda prodotto, che può essere ottenuta in svariate forme: Scheda gestionale a consuntivo classica, scheda gestionale previsiva, Previsiva stimata, fiscale a consuntivo. Per ciascuna di queste viene a mutare il criterio di valore attribuito alle componenti materiali
  • La procedura di Controllo di gestione fornisce ai Responsabili aziendali una estremamente ricca varietà  di strumenti per poter efficacemente intervenire sui processi interni, cosଠda migliorare l' efficienza e la produttività . La reportistica è organizzata su due livelli: Reportistica Operativa e reportistica Direzionale.
    Nell' ambito operativo è fornita una precisa valutazione dei margini di contribuzione, unitari o percentuali, secondo viste sintetiche e dettagliate in relazione ai singoli prodotti, alle famiglie merceologiche, alle lavorazioni. Sono inoltre forniti tabulati di controllo ed esame riferiti alla situazione di ciascun centro.
    Nell' ambito Direzionale sono forniti prospetti di Conto economico gestionale, Margini netti e lordi riferii a materiali e lavorazioni, raffronti comparati con il venduto ecc.

Budgeting aziendale (Gr.5)

  • Le procedure Vela per il Budgeting aziendale, anch' esse studiate a suo tempo in collaborazione con consulenti della Arthur Andersen, costituiscono lo strumento a disposizione del Management della Società  per la attività  di programmazione e di definizione di obiettivi reddittuali e finanziari a medio e lungo termine.
  • La procedura consente di introdurre informazioni strategiche e commerciali, in termini di volumi attesi di fatturato ed andamento prezzi vendita-costi di acquisto. Per la predisposizione del budget viene dato modo di realizzare diverse ipotesi preliminari e poter sviluppare diversi scenari.
  • Il modulo software si articola attraverso diverse fasi che prevedono dapprima l'inserimento dei dati di previsione per il futuro esercizio, ed in un secondo tempo la determinazione dei parametri di reddittività  aziendale attesa in conseguenza delle ipotesi fatte in sede di budgeting.
    Per l' inserimento dei dati di previsione la procedura consente l' inserimento dati o la loro generazione da parte della macchina in merito a:
- budget delle vendite - budget dei consumi delle materie prime - budget dei costi diretti di vendita - budget delle lavorazioni - budget degli investimenti e disinvestimenti - budget delle altre voci di conto economico
  • La gestione Budgeting Vela per le quantità  ha la sua caratteristica saliente nella rigorosità  e velocizzazione del caricamento dati. Poiché il volume di dati da digitare è sempre rilevante, il sistema fornisce un proprio contributo nello sveltire le fasi di inserimento, permettendo di limitare il caricamento delle quantità  ad un solo dato annuale, digitato a video, o derivarlo automaticamente a partire dal dato storico progressivato nell'anno in corso e proiettato sull'anno a venire secondo una correzione effettuata in base ad una percentuale di variazione. Le quantità  annue così caricate potranno poi essere ripartite sui dodici mesi mediante criteri automatici sulla base del calendario di fabbrica, dei periodi di chiusura ecc
  • La Valorizzazione delle quantità  inserire a budget viene gestita dal sistema sulla base dei listini di vendita, con la possibile applicazione di correttivi basati su percentuali di variazione attesa
  • Il budgeting dei consumi è generato automaticamente dal sistema sulla base dei precedenti budget di vendita, utilizzando gli archivi delle distinte basi.
  • Sulla base del budget di vendita il sistema potrà  determinare il livello mensile di "produzione necessaria". Questa dovrà  essere attentamente verificata con "la capacità  di produzione disponibile", prefissato dall'azienda in base alle attrezzature di cui dispone. Eventuali limiti della produzione disponibile dovranno essere opportunamente valutati per definire prospettive strategiche di Make or Buy con diretto impatto sul budget degli investimenti, dell'acquisto di semilavorati o di lavorazioni esterne

Sistemi di etichettatura elettronica (Gr.3)

  • Il sistema gestionale Vela per il Punto vendita copre l' intero arco delle necessità  nella Vendita al pubblico , adottando soluzioni di velocizzazione dei processi che ne fanno un sistema unico nel suo genere.
  • Il software Vela per IBM Power può infatti importare automaticamente i listini dei fornitori, elaborare in automatico i prezzi di vendita in base alle percentuali di ricarica desiderate, comunicare prezzi e bar-code automaticamente verso le casse o verso sistemi di etichettature elettronica negli scaffali, via onde radio.
  • Per aggiornare in automatico i prezzi sulle etichette elettroniche Vela mette a disposizione software di gestione appositi, che leggono i file dei listini dei fornitori, creano o completano in automatico le anagrafiche sul sistema, generano i listini di vendita con le dovute ricariche e trasmettono i nuovi prezzi alle casse e, volendo, alle etichette elettroniche su una frequenza di 2,4 Ghz. mediante canali proprietari.
  • Gestione multisede. Un solo sistema Power IBM può contemporaneamente aggiornare i prezzi in diversi negozi sul territorio, purché raggiungibili via internet. Un singolo trasmettitore di dati copre normalmente una superficie di circa 400 mq, con punte sino a 2000 mq in caso di soffitto alto. Su grandi superfici si possono inserire pi๠trasmettitori in serie. Il sistema comunque è in grado di associare automaticamente gli articoli alla stazione radio pi๠vicina.
  • Sistema auto controllato. A differenza dei sistemi di altro tipo, il metodo Vela consente anche di monitorare automaticamente la avvenuta ricezione del dato corretto alle etichette. In caso di mancata correttezza del segnale, il dato viene rinviato pi๠volte e, se proprio rimane inevaso, viene data segnalazione della anomalia.
  • VANTAGGI TECNOLOGICI
    • Il principale vantaggio della soluzione consiste nel non richiedere cablature o costose infrastrutture del punto vendita, che aggraverebbero ancor pi๠i costi.
    • Altro vantaggio il sistema di trasmissione bi-direzionale tra i dispositivi di visualizzazione e input delle informazioni, in modo da poter controllare gli eventuali aggiornamenti non andati a buon fine, in base alla conferma di risposta che le etichette stesse rimandano al trasmettitore.
    • In caso di cambiamenti di layout all' interno del punto vendita, non occorre nessun riposizionamento dei componenti, come viceversa avviene per gli altri sistemi.
    • Immunità  dai disturbi generati dalle modifiche delle scaffalature interne e da altri impianti radio presenti nel punto di vendita, grazie ad un canale di trasmissione dedicato.
    • Ottima leggibilità  dell' LCD
    • La soluzione è; estremamente modulare e può; essere implementata in momenti successivi all' interno dello stesso punto vendita, con flessibilità , grazie alle diverse modalità  di connessione e alla gamma di etichette utilizzabili.
  • VANTAGGI COMMERCIALI
    • Riduzione dei costi di gestione. Si elimina la necessità  di interventi a scaffale per la correzione dei tradizionali cartellini cartacei, evitando eventuali lamentele dei clienti con perdite di denaro e margini.
    • Maggior efficienza del processo di aggiornamento dei prezzi. La corretta comunicazione delle variazioni sulle etichette è garantita da un apposito sistema di feedback del software, attraverso il quale si visualizzano le segnalazioni di eventuali anomalie nella trasmissione dei dati.
    • Maggiore efficacia di gestione delle promozioni e delle strategie di prezzo
    • La tempestività  della trasmissione dei dati alle etichette implica un' ottimizzazione sia delle strategie di
    • vendita basate sul prezzo che della gestione delle promozioni
    • Maggiore fidelizzazione del cliente. L' esposizione corretta e completa delle informazioni a scaffale aumenta la percezione di qualità  da parte del cliente e di riflesso la fidelizzazione.

  • Sistema basato su trasmettitore a radiofrequenza , di tipo speciale seppur di concetto simile a quello dei normali access point. Agisce su canali diversi in modo da non interferire con alcun altro sistema di trasmissione dati presente nel suo raggio di azione. Sistema di azione studiato appositamente per evitare la complessità  di impianto tipica di qualsiasi altro sistema simile in commercio. Infatti il sistema Vela non prevede cablature del punto vendita e costose infrastrutture, costituite da cavi e trasmettitori distribuiti nell' area espositiva. Non è infatti necessario il contatto visivo tra il trasmettitore e le etichette, e gli ostacoli non rappresentano una limitazione alla comunicazione.
  • Sistema di pezzatura tramite etichette elettroniche con display che sostituiscono le tradizionali etichette su carta. Il prezzo è aggiornato in automatico via onde radio ogni volta che sia stato modificato il listino di vendita.

Gestione documentale (EST)

  • VelaEDM è il software Vela per la gestione documentale integrabile all'interno della suite Intview.
  • Con VelaEDM è possibile inserire nella struttura documentale tutti quei documenti che dovranno essere archiviati e poi all'occorrenza ricercati in modo rapido e sicuro, utilizzando una comoda interfaccia grafica. Sarà  così possibile gestire tutte le chiavi di ricerca necessarie al proprio documento, inserendo all'occorrenza un numero praticamente infinito di chiavi personalizzate.
  • E' possibile collegare le chiavi di ricerca direttamente al database su Ibm Power. In tal modo si potrà  attivare un controllo in tempo reale dei valori inseriti. I documenti possono essere cercati tramite una comoda interfaccia di interrogazione basata su filtri di selezione o in alternativa con una selezione automatizzata per la quale necessitano solo pochi click del mouse.
  • Inoltre VelaEDM si integra perfettamente con gli altri prodotti della suite Intview consentendo ad esempio l'importazione automatizzata dei documenti prodotti da VelaPrint,, la loro automatica associazione a parole chiave reperite direttamente dal sistema e la ricerca integrata all'interno di Vela IntView client.

Vela Print - supporto per la generazione e la distribuzione di documenti (EST)

  • Il tool VELAPRINT, attivabile dalla barra icone, offre un supporto completo ed integrato per la generazione e la distribuzione di documenti I formati supportati comprendono:
  • PDF (portable printer format)
  • Immagini TIFF multipagina
  • Immagini GIF
  • Documenti in formato RTF
  • Fogli di calcolo come Microsoft excel
  • Le funzionalità  fornite da Velaprint sono:
  • Gestione integrata delle stampe dell' utente
  • Conversione manuale delle stampe da parte dell' utente
  • Conversione automatica delle stampe pilotate dal sistema
  • Invio automatico delle stampe via mail pilotata dal sistema
  • Salvataggio automatico delle stampe inviate su file system locale o su sito ftp.
  • Gestione dello storico e-mail inviate
  • Con Vela Print l' Utente può gestire le stampe proprie e di tutti i colleghi per cui ha l' autorizzazione (gestita a livello di profilo), salvare o visualizzare le stampe nei diversi formati sopra indicati, congelarle o rilasciarle, spostarle tra le varie code di stampa, rispondere ad eventuali messaggi, cambiarne le impostazioni modificando il Nr. di copie, l' opzione per conservare la stampa, la selezione della prima ed ultima pagina da stampare. Potrà  inoltre riordinare le stampe visualizzate agendo su una qualunque colonna a video, e persino gestire le stampe di pi๠Sistemi Power (attraverso una gestione di profili di collegamento)
  • La funzione Log Viewer permette di visualizzare, anche per periodi temporali, i documenti convertiti ed inviati via mail. Eventuali segnalazioni di errore (ad es. indirizzi errati o altro) sono visualizzate ed esposte a parte.

Vela EXtender - strumento grafico di data mining (EST)

  • Vela EXtender è una suite di Query nidificabili, totalmente grafici.
  • Sviluppato in puro Java e richiamabile dalla barra icone, il prodotto consente con incredibili velocità  le estrazioni facilitate di dati dagli archivi su sistemi iseries IBM  realizzando un completo processo di data-mining ,  con possibilità  di grafici o  esportazione nei principali formati di Microsoft Office. Diventa così possibile:
  • Estrarre e rielaborare dati da system-i a PC
  • Esplorarli via via pi๠in dettaglio, come scatole cinesi
  • Cliccando su una riga di un quadro, veder automaticamente aggiornarsi i quadri di reportitica da essi derivati
  • Generare report istantanei su Excel
  • Creare automaticamente il report  del risultato sotto forma di file PDF (come acrobat )
  • Visualizzare diversi generi di grafico in base al motore interno del prodotto
  • Creare un data base da memorizzare sul PC o sul notebook (per fiere ecc)
  • Utilizzare il prodotto sul portatile eseguendo le reportistiche direttamente in fiera o altrove, senza obbligo di
    collegamento all' host gestionale fonte dei dati,  ma semplicemente a partire dai file che si erano esportati
  • Lo scopo della applicazione è quello di consentire indagini guidate sulla propria base di dati, via via pi๠dettagliate. Si consideri ad esempio di  richiedere alla applicazione il fatturato degli agenti.
  • Vengono visualizzati sinteticamente i risultati apportati da ciascun agente. Puntando il mouse su uno di questi basterà  un  click per visualizzare il dettaglio del fatturato dell'agente suddiviso sui suoi vari clienti. Facendo poi click  su uno di questi  compare il dettaglio delle vendite nelle sue varie località  di spedizione
    Altro click su un indirizzo, ed  è visualizzato il dettaglio articoli venduti in quella sede.
    E così via si potrebbe continuare con , il dettaglio degli ordini, delle consegne per il singolo articolo ecc, a libero piacimento. Basta ora un click nel primo quadro su un altro agente:  tutti i prospetti già  aperti si riaggiornerebbero automaticamente in relazione al nuovo agente, salvo ovviamente quelli  non riconducili a quell' agente